Associazione News

Associazione Volontari Italiani Sangue
Follow Me

Raccolta sangue straordinaria

By Staff Avis   /     lug 20, 2020  /     Associazione News, Eventi  /     0 Comment

Carissimi donatori
Domenica 2 agosto ci sarà una raccolta straordinaria di sangue. Nel parcheggino a fianco alla nostra sede a Trezzano sul Naviglio in via B. Croce 15, dalle ore 8 alle ore 12 stazionerà una autoemoteca.
Le donazioni potranno essere fatte esclusivamente con prenotazione entro giovedì 30 luglio al numero di cellulare 347 904 8800 – Sig.a Giusy.
Essendo nostro intendimento ripetere questo tipo di raccolta con cadenza regolare, è necessario che la risposta a questo primo esperimento sia positiva.
Vi aspettiamo numerosi.
Un cordiale saluto
Lino Artoni

Continue Reading Quick Read

Il sangue umano non è un profitto

By Staff Avis   /     mag 29, 2020  /     Associazione News  /     0 Comment

Recentemente su alcuni organi di stampa sono apparse informazioni non corrette in merito alla gestione del plasma quale fonte di profitto.

Vogliamo ribadire che sia il plasma iperimmune ottenuto da pazienti guariti dal Coronavirus utilizzato in queste settimane da molti centri ospedalieri come terapia sperimentale per la lotta al virus , sia il plasma generico, non sono assolutamente una fonte di profitto.

Le terapie trasfusionali e i medicinali plasmaderivati prodotti grazie al plasma donato sono erogati in maniera equa, imparziale, omogenea e senza alcun costo per i pazienti.

Anche la sua raccolta è effettuata seguendo i princìpi etici fondanti del Sistema sangue nazionale secondo i quali la donazione di sangue e degli emocomponenti è volontaria, periodica, responsabile, anonima e non remunerata.

Tutte le sperimentazioni in corso attualmente sul territorio nazionale con il plasma iperimmune non prevedono alcuna lavorazione esterna alla rete trasfusionale pubblica delle sacche di plasma donate e quindi senza retribuzione alcuna per chichessia.

Anche la gestione del plasma “generico”, seppur diversa, non genera profitti.  Infatti, una volta raccolto il plasma viene conferito al Centro Nazionale Sangue regionale che lo trasmette alle aziende farmaceutiche che lo frazionano cioè lo separano nei vari componenti che diventano poi farmaci  (i medicinali plasmaderivati). Il plasma rimane sempre di proprietà delle Regioni afferenti e non viene mai venduto alle aziende che lo lavorano in regime di “lavorazione per conto ”

Anche il Centro Nazionale Sangue e il Civis, il coordinamento nazionale delle associazioni di volontariato (AVIS, CRI, FIDAS, FRATRES), hanno immediatamente diffuso un comunicato per smentire categoricamente tali affermazioni.

Il Presidente Briola presidente di Avis Nazionale ha poi voluto smentire anche quanto dichiarato martedì 26 maggio durante la trasmissione “Le Iene” dal dottor Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’ospedale romano Spallanzani, secondo cui il sangue in Italia verrebbe, citandolo testualmente, “venduto e comprato più volte dallo stato”:

«Vorrei rassicurarlo e invitarlo a informarsi adeguatamente, anche in virtù del suo ruolo – spiega Briola – perché in Italia la legge consente solo la compensazione tra Regioni (gli emocomponenti vengono spostati da regioni eccedentarie verso regioni che sono in carenza, spesso per motivi legati alla epidemiologia delle malattie – vedi emoglobinopatie – che richiedono supporto trasfusionale cronico) a tariffe (che coprono esclusivamente i costi sostenuti per la raccolta e qualificazione biologica del sangue donato) stabilite con apposito decreto. Quindi una  reale disinformazione. Allo stesso modo voglio garantire e rassicurare i donatori, che ben conoscono il percorso trasfusionale sia per quanto riguarda il sangue che il plasma e i farmaci plasmaderivati, circa la certezza di salvaguardia etica del dono.

 

Continue Reading Quick Read

IL CORONAVIRUS NON DEVE BLOCCARE LE DONAZIONI!!!!

By Staff Avis   /     feb 25, 2020  /     Associazione News  /     0 Comment

Agli Amici Donatori

sono numerosissime le richieste di informazioni che ci pervengono in merito a come comportarsi con la donazione di sangue in questi giorni di contagio del Coronavirus.

A tale proposito, ricordandovi che le consuete richieste di sangue non si sono bloccate per la presenza del virus, riteniamo utile portare alla Vostra conoscenza le direttive pervenuteci da Areu e da Avis Provinciale.

Iniziamo con i passaggi più significativi della informativa inviata dalla Dott.sa Rosa Chianese  di  Areu ad Avis Provinciale:

 

Gentilissimo Presidente,

si inoltra la nota appena trasmessa ai Servizi Trasfusionali  in cui vi è l’indicazione a non sospendere la donazione

Si confida nella preziosa collaborazione dell’Associazione nell’adottare le misure organizzative più appropriate per evitare situazioni di sovraffollamento nelle aree di attesa prima della donazione, che possono scoraggiare i donatori nel recarsi a donare.

Si chiede inoltre di continuare nell’importante azione di sensibilizzazione dei donatori in merito all’autoesclusione nel caso il donatore accusi una sintomatologia di tipo influenzale o nel caso sia entrato in contatto diretto con soggetti confermati o con sintomatologia sospetta e all’informazione post-donazione nei 14 giorni successivi alla donazione in caso di comparsa di sintomi compatibili con COVID-19 o diagnosi accertata.

Vi chiediamo pertanto di voler sensibilizzare i donatori per mezzo delle Avis Comunali, di non sospendere le attività di raccolta, ma, altresì, di organizzarle al meglio, utilizzando ancor più il sistema della prenotazione.

 

e continuiamo con il comunicato stampa di Avis Regionale Lombardia

 

Avis Regionale Lombardia, alla luce del decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che ha rafforzato le misure di contenimento, tranquillizza e invita i donatori a continuare a donare.

 “Andiamo a donare senza paura. Il coronavirus non è un pericolo per chi decide di donare sangue o riceverlo”. Il presidente di Avis Regionale Lombardia, Oscar Bianchi, raccomanda ai donatori di non sospendere le donazioni ma di continuare a donare con la massima diligenza, responsabilità e senso civico.

I donatori devono comportarsi come sempre, seguendo il fondamentale criterio dell’autosospensione in caso di sintomi da raffreddamento e febbre o altri sintomi simili.

Si dona il sangue solo quando si è in buona salute.

Inoltre è opportuno avere la sensibilità di comunicare alla struttura trasfusionale se tali sintomi sono comparsi nei 15 giorni dopo la donazione.

A scopo puramente prudenziale sono sospese temporaneamente le donazioni dei residenti nei comuni della zona rossa.

Non sono state documentate trasmissioni di virus mediante la trasfusione di emocomponenti e non è noto alcun rischio di trasmissione trasfusionale ma in linea con le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sono state rafforzate le misure di sorveglianza anamnestica sul donatore di sangue.

I criteri di esclusione dalla donazione aggiunti sono:

  • soggiorno in area interessata nei 28 giorni precedenti, soprattutto se vi sono stati contatti personali con soggetti confermati o potenzialmente infetti, specie se con sintomi simil  influenzali, ma anche in fase ancora asintomatica;
  • presenza di sintomatologia simil influenzale. I sintomi più comuni sono febbre, tosse secca, mal di gola, difficoltà respiratorie.

Il periodo di incubazione è attualmente stimato in 14 gg. E’ competenza e responsabilità del medico l’ammissione o meno alla donazione.

Il sistema sangue italiano è sicuro e non teme il Coronavirus

 

Il Direttore Sanitario di Avis Regionale precisa:

 

Premesso che i donatori residenti in area rossa non devono donare fino a nuova comunicazione, non sono idonei alla donazione anche i soggetti che abbiano avuto un contatto ravvicinato e protratto con soggetti che hanno sviluppato sintomatologia o comunque risultati positivi.

Per contatto ravvicinato e protratto si intende ad esempio aver condiviso negli ultimi 28 giorni ambienti di vita, di lavoro, di trasporto e aver avuto relazione diretta con il soggetto poi risultato positivo, avergli parlato o assistito senza mezzi di protezione individuale o aver utilizzato oggetti o materiali potenzialmente contaminati dalla sue secrezioni.

Al di fuori di questi casi, non si ritiene che vi sia reale rischio di infezione.

Vi lasciamo anche un fascicolo sui 10 comportamenti da seguire offerto dal ministero della salute!

 

PIEGHEVOLE-CORONAVIRUS

Continue Reading Quick Read

SALUTE: SAPERNE DI PIU’ PER CURARSI MEGLIO

By Staff Avis   /     gen 20, 2020  /     Associazione News, Eventi  /     0 Comment

Al via dal 22 gennaio 2020 il primo, di un ciclo di incontri, organizzato dall’Amministrazione Comunale presso il Centro Socio Culturale (Via A. Manzoni, 10) alle ore 21.00 con tema la prevenzione. Il ciclo di conferenze sarà curato dal dott. Piero Bernava, con esperti in medicina e salute.

Appuntamenti da non perdere per acquisire consapevolezza e conoscenze.

 

La rassegna si concluderà il 24 maggio 2020 (per tutta la giornata) presso il Parco del Centenario con la ‘manifestazione ‘TrezzanoinSalute’,  organizzata da Pro Loco ed AVIS sez. Trezzano e Cusago, la partecipazione di tante associazioni e con il contributo del Comune di Trezzano sul Naviglio – di cui seguirà programma dettagliato.

 

Di seguito la locandina con tutti gli appuntamenti delle conferenze.

mia LOCANDINA CONFERENZE (1).pdf

 

Continue Reading Quick Read

Al nostro amico Ambrogio…

By Staff Avis   /     nov 21, 2019  /     Associazione News, Eventi  /     0 Comment

Ieri, 20 novembre è venuto a mancare il nostro carissimo Ambrogio Canevarolo, collaboratore ed ex consigliere, donatore fra i primi di Trezzano.
Con molta fatica è riuscito a mantenere fino alla fine il suo sorriso di brava persona sempre pronta allo scherzo. Riposa in pace Ambrogio, qte lo sei guadagnato

Le esequie sabato 23 alle 15 in San Lorenzo.

 
Gli amici di Avis Trezzano.

Continue Reading Quick Read

Le borse di studio con Avis Trezzano

By Staff Avis   /     nov 09, 2019  /     Associazione News, Eventi  /     0 Comment

Anche quest’anno l’Avis di Trezzano sul Naviglio è voluta intervenire per aiutare i giovani di oggi nello studio e nel far crescere i nostri ragazzi! Abbiamo instituito per il secondo anno di file le borse di studio disponibili per gli alunni delle classi terze delle scuole medie!

Qui sotto tutti i dettagli per potersi iscrivere e per le vostre domande.

IMG_20191109_153710

Continue Reading Quick Read
  • AVIS | Sezione comunale di Trezzano sul Naviglio e sede di Cusago | Iscritta all'albo d'onore del comune di Trezzano sul naviglio Onlus: Organizzazione non lucrativa di utilità sociale | D. Lgs. 04.12.1997 n° 460 Gemellata con AVIS Cavriago (RE)